Il Borgo e l’Hospice TuttoèVita

Accoglienza, dialogo, accompagnamento, sostenibilità

catena-lavori-borgo

«Vieni, vieni, chiunque tu sia, vieni!
Sei un miscredente, un idolatra?… anche se non credi in nulla, Vieni!
La nostra casa non è un luogo di disperazione,
e anche se hai infranto mille volte le tue promesse
Vieni, ancora una volta vieni…».
(Mawlana Jalaluddin Rumi, poeta mistico del XIII secolo)

Le parole del poeta mistico persiano Mawlana Rumi sono la migliore introduzione a ciò che vogliamo realizzare in un antico Borgo abbandonato che sorge nel Comune di Cantagallo a Prato. Nel Borgo immerso in boschi di castagni secolari, vogliamo creare un’oasi di spiritualità e cura della persona, e costruire un Hospice in cui accompagnatori e accompagnati praticano la meditazione. E dove imparare che:

LA MORTE NON È MAI L’OPPOSTO DELLA VITA, È SOLO UN PASSAGGIO DELLA VITA STESSA!

UNA MAPPA SINTETICA DEL PROGETTO:

CHI SIAMO:

I promotori del progetto sono l’Associazione TuttoèVita Onlus e l’Ente Morale I Ricostruttori, che hanno avviato una proficua collaborazione con il Comune di Cantagallo (PO) e la Regione Toscana.

Il Borgo vista aerea

DOVE SIAMO:

Il progetto avrà la sua sede nel Borgo di Mezzana, ubicato nel Comune di Cantagallo, abbandonato e diroccato in una valletta laterale alla valle del fiume Bisenzio. Il Borgo è stato abitato fino alla fine degli anni ’70 del secolo scorso tanto che, fino agli anni ’50 e ’60 era ancora fiorente l’attività rurale e numerosi nuclei familiari vi risiedevano stabilmente. (Leggi qui la descrizione dell’antico Borgo)

IL NOSTRO OBIETTIVO:

Far rivivere il Borgo di Mezzana, favorendo il ripopolamento della montagna pratese ed al contempo, offrendo alla popolazione, sia locale che regionale, molteplici opportunità e servizi in ambito sia sociale che culturale.
La ristrutturazione di luoghi abbandonati, operato prevalentemente con il lavoro diretto degli associati, si accompagna alla ricostruzione spirituale: restituire al mondo luoghi abbandonati, offrire agli scettici uno stimolo per leggere i misteri della vita con sguardo nuovo, è anche, per chi si impegna a fare tutto questo, un modo per ricostruire se stesso. (Guarda qui il video dei pionieri della ricostruzione)

interni

LE FUTURE ATTIVITÀ:

Intendiamo avviare una ricostruzione eco-sostenibile, affinché il Borgo di Mezzana ritorni a vivere secondo i principi dell’ecologia integrale e sociale e secondo la vocazione all’accoglienza ed all’integrazione che caratterizza le due associazioni promotrici. In estrema sintesi, le attività che ci proponiamo di realizzare per farlo rivivere sono:

Realizzare un villaggio ecosostenibile, abitato da alcune famiglie con bambini e da una piccola comunità di monaci che vivranno qui una vita di condivisione e spiritualità basata su un rapporto essenziale e diretto con la natura e che offra ai cittadini servizi in ambito sociosanitario, culturale, ecologico e d’integrazione attraverso il dialogo interculturale e interreligioso. (Per saperne di più sull’idea di ecologia spirituale)

casa-delle-artiRealizzare due strutture residenziali (“Casa per accompagnare” e Hospice – incentrato sulla meditazione e primo nel suo genere in Europa) per ospitare persone affette da patologie considerate inguaribili nelle diverse fasi della malattia e i loro familiari e offrire un accompagnamento sanitario e spirituale non confessionale. (Guarda qui il video)

Utilizzare i terreni del Borgo per progetti di agricoltura biologica con reinserimento delle specie vegetali locali

Offrire alta formazione in tutti i campi sopra citati, vista la lunga collaborazione delle due Associazioni capo fila con istituzioni culturali e formative a livello nazionale e internazionale.

Supervisione e ricerca: Il progetto sarà supervisionato da un comitato tecnico scientifico costituito da personalità e ricercatori illustri del mondo delle cure palliative e della tanatologia ed è sostenuto fin dalle sue origini dal Master Death Studies & End of Life dell’Università di Padova. Si è inoltre costituito un gruppo di studio formato da professionisti che valuterà le fonti di approvvigionamento energetico più adatte al luogo e che seguirà in itinere i lavori.

I TESTIMONIAL:

“Quando la barbarie diventa normalità, allora la tenerezza e la cura dell’altro è l’unica resurrezione che ci resta. Anche io sostengo la realizzazione dell’Hospice, cristicchiun sogno che diventa realtà grazie a delle persone veramente speciali e ricche di amore per il prossimo.” (Simone Cristicchi, cantautore)

Sono molte le persone che condividono e sostengono il progetto del Borgo e dell’Hospice TuttoèVita. Tra di loro ci sono anche personalità del mondo delle religioni, della cura, della cultura e dell’arte che hanno voluto donare un messaggio. Clicca qui per trovare chi ha scelto di mettere il proprio volto e la propria voce per promuovere e sostenere questo sogno!

Il Borgo ancora abitato negli anni ‘50:

3-foto-vecchie

Il Borgo prima del nostro intervento:

3-foto-attuali

COME SARÀ DIPENDE ANCHE DA TE
Se il progetto ti piace puoi contribuire facendo una donazione detraibile,
sia come privato che come azienda, sul conto intestato a:
Tutto Vita:
IT02B0200802847000103160820
Causale: “Erogazione liberale per progetto Prato”

Puoi effettuare donazioni anche direttamente con Carta di credito o carte prepagate attraverso il sito: mio dono (clicca qui)

Per informazioni:
Associazione Tutto è Vita Onlus
Via Arcangelo Corelli 33/C, 50127 Firenze, tel. 055.417536
info@tuttovita.it